martedì 15 luglio 2008

I luoghi più misteriosi del mondo

Fin dall'antichità la letteratura ha raccontato di posti spaventosi e misteriosi nascosti nelle più grandi città del mondo o nei più sperduti angoli della Terra. La rivista economica americana «Forbes» ha stilato la classifica dei luoghi più misteriosi. A vincere questa singolare classifica è il castello di Bran, a Brasov in Romania. La leggenda narra che qui visse il leggendario Vlad l'Impalatore, che diede spunto a Bram Stoker nell'Ottocento per scrivere il romanzo «Dracula». Vlad fu un principe sanguinario che uccise i suoi nemici e i presunti traditori con metodi poco ortodossi. Oggi il castello è diventato un museo, ma secondo Forbes ciò non ha fatto perdere al castello l'aura di mistero che lo avvolge: «Cammina per le stanze di questo castello», scrive la rivista, «e puoi rivedere i processi contro le streghe, le decapitazioni e le impiccagioni che Vlad ordinò da quelle mura».


LA TORRE DI LONDRA E LE CATACOMBE PARIGINE - Al secondo posto si classifica la Torre di Londra. Fondata nel 1078 da Guglielmo il Conquistatore, da centinaia di anni è dipinta come un luogo pieno di spettri e di spiriti: uno di queste fantasiose storie narra che ancora oggi di notte il fantasma di Anna Bolena, la seconda moglie di Enrico VIII giustiziata in queste mura, vaga per le stanze della torre con la sua testa decapitata fra le braccia alla ricerca del marito infedele, che la giustiziò solo perché voleva sposare un'altra donna. Il terzo luogo più misterioso del mondo sono le catacombe di Parigi: anch'esse si trovano vicine al centro della città e vi sono custoditi gli scheletri di parigini vissuti nei secoli passati. Nel XX secolo sono diventate un museo e sono tanti i visitatori che in diverse occasioni hanno dichiarato di aver visto fantasmi e sentito le grida di persone morte.
AREA 51 E LA LEGGENDA DI SLEEPY HOLLOW - Segue un luogo più moderno, ma che conserva un fascino incredibile: l'area 51 del Nevada. Questo territorio degli Stati Uniti è una zona top secret, nella quale nessuno, al di là dei membri dell'esercito americano, può entrare. Secondo la leggenda proprio qui il governo degli Usa ha o avrebbe avuto contatti con extraterrestri, mantenuti per diverse ragioni all'oscuro dell'opinione pubblica generale. Tra l'altro, secondo una della più famose teorie cospirative degli ufologi, nel 1947 dopo lo schianto di una navicella spaziale ufo a Roswell, nel Nuovo Messico, i resti della navicella e del suo equipaggio sarebbero stati trasportati proprio nell'area 51. Al quinto posto tra i posti più misteriosi, Westchester County, nello Stato di New York, dove lo scrittore Washington Irving ambientò il racconto «La leggenda di Sleepy Hollow»: si narra che in questi territori ancora vaga un cavaliere durante la notte alla ricerca della sua testa persa durante una battaglia. Ogni anno dal 26 al 28 ottobre qui si tiene una recita dove gli attori ripropongono questa misteriosa storia.
NESSIE E LA MONTECRISTO AUSTRALIANA - Sesto si piazza il lago di Inverness in Scozia, meglio conosciuto per essere l'habitat del mostro di Loch Ness. I primi avvistamenti di «Nessie» risalirebbero al sesto secolo d. C. Ma ancora oggi ci sono turisti che assicurano di avvertire la presenza di questo presunto terribile mostro nel lago. Chiude la classifica dei luoghi più misteriosi la Montecristo Homestead nella città di Junee, in Australia: secondo la leggenda è abitata dai fantasmi di dieci persone che un tempo vi abitarono e qui morirono. Tra questi vi sono lo spettro della figlia del primo proprietario della casa, Christopher William Crawley, quello di una cameriera incinta che presumibilmente fu spinta giù da un balcone e quella di un giardiniere.
Da Repubblica.it
Purtroppo non ho tempo per scrivere vi propongo quindi questo articolo interessante sui luoghi misteriosi...magari potrebbe ispirarvi per le prossime vacanze
Aretusa

8 commenti:

Nessie ha detto...

è ovvio che la prima a rispondere al riflesso pavloviano del tuo interessante post sui luoghi del mistero, non poteva essere che la Nessie già da te tirata in ballo ;-).
Fin dai periodi dell'antichità gli uomini hanno sempre provato timore e tremore verso luoghi definiti "stregati". Ricordiamo lo stretto di Messina dove Omero individuò i due mostri di Scilla e Cariddi in mezzo ai quali Ulisse dovette navigare perdondo anche due compagni inghiottiti dal gorgo.
Ai tempi delle prime esplorazioni e navigazioni ci fu Capo Horn definito il cimitero dei vascelli.
E oggi gli scalatori affrontano con grande timore il monte Civetta sulle Dolomiti, dove in molti trovarono la morte. Le leggende dei luoghi misteriosi che incutono panico, continuano e continueranno...
Ciao Are, bel post!

Josh misterico ha detto...

Davvero interessante. In effetti, gli ultimi post, nonostante il sole accecante, in piena estate, sono un po' dark..
Non è che è una tattica per richiamarmi a scribacchiare dalla pigrizia estiva?
:)
Le leggende si sprecano...Restando più vicino a casa, e osservando in maniera più sottile, abbiamo per esempio Torino, costruita sul 45° parallelo che rappresenta uno dei vertici del triangolo magico della magia bianca con Praga e Lione, e contemporaneamente il triangolo della magia nera con Londra e San Francisco. Cfr. sempre a Torino Piazza Statuto, considerata a lungo infausta (posizione a occidente, etc). Invece il cuore buono sarebbe tra la Piazzetta Reale e i Giardini Reali, zona in cui è conservata la Sacra Sindone, nel Duomo.
O cfr. le 12 porte originarie per esempio di Bologna, che come rappresentano i 12 apostoli, ugualmente rappresentano anche i 12 segni zodiacali, con relative configurazioni positive o tutt'altro, in esilio, trono o caduta.
Ancora saluti ai/alle vacanzieri/e, o ai pendolari, come me in questi giorni.

Aretusa ha detto...

Sono contenta che vi piaccia:-)
Purtroppo non ho avuto tempo per fare ricerche e scrivere personalmente sull'argomento e quindi mi sono affidata a "google" e ho trovato questo interessante articolo...
Il mistero, l'arcano mi hanno sempre affascinato e poi mi ha attirato il riferimento a Nessie;-)
Ciao ragazzi
Are

Aretusa ha detto...

Un'altro luogo "maledetto" e misterioso da ricordare é il famigerato Triangolo delle Bermuna che ha ispirato non pochi film.
Ari-ciao

Egle ha detto...

Mmmmhhh! Che fascino i luoghi popolati dai fantasmi!
Brava Aretusa che ci hai condotto in quelle stanze misteriose!
Pensate che in fondo noi siamo abituati a case e dimore antiche, che forse hanno avuto morti e delitti, ma qui in NordAmerica, hanno il terrore di andare ad abitare in una casa dove é morto qualcuno.
L'agente immobiliare ha il dovere di dire se in quella casa é morto qualcuno. A me é capitato di visitare una casa nel cui garage, l'amante della padrona si era impiccato.
Il prezzo della casa era notevolmente piu' basso di quello di mercato.

Josh ha fatto il riferimento a Torino...infatti spesso se ne parla e ho conosciuto gente che studia questi fenomeni.
Tra l'altro é anche la città di Gustavo Rol e dei suoi poteri veri o presunti.Amici miei lo hanno frequentato a lungo.

Buone Vacanze Aretusa e agli altri amici!!!!!!!!!!!

Hesperia ha detto...

Josh, devi evidentemente aver sentito anche tu il fascino del mistero e dei luoghi "haunted" (bella e intraducibile parola inglese che vuole dire piu o meno "infestati di spiriti").
Egle ricorda che in America si dà molta importanza a case dove sono avvenuti fatti violenti e di sangue. A tale proposito è impossibile non fare riferimento all'Overlook Hotel in alta montagna del romanzo di Stephen Kinh "Shining" divenuto poi il celebre e indimenticabile film di Kubrick che ben conosaciamo. Riciao a tutti e buona continuazione :-)

Anonimo ha detto...

Un po' di superstizione, un po' di realtà di gente sfortunata che passando per certi luoghi vi ha trovato la morte. Io però ad esempio, in una casa dove c'è stato un fatto di sangue, non ci abiterei mai neanche se me la dessero gratis. Mi sembrerebbe caricata di energie negative. Ciao a tutti, è un bel blog.
Davide

citroglicerina ha detto...

basta co' sta area 51...anche se vedo che i giovani sono ancora molto interessati...

http://www.showfarm.com/web/next/home
bt

bel nome per un blog il tuo, complimenti!